Pages Navigation Menu

candidato al Senato per il Partito Democratico

WIFIMI – Diritto di Navigare

Aderisci e promuovi l’appello perchè Milano (e l’Italia) colmi al più presto il gap tecnologico e culturale rispetto agli altri paesi.

Intendiamo creare un movimento per l’inserimento del wireless fra i servizi essenziali, a partire dalle grandi città, in primis Milano.

Per questo abbiamo promosso una petizione on line a sostegno dell’inserimento nel Piano di Governo del Territorio di Milano (il vecchio piano regolatore) lo sviluppo della rete wireless tra i servizi essenziali delle nuove urbanizzazioni, al pari delle fognature, dell’acqua, della luce e del gas.

EMENDAMENTO N. 293: wireless fra i servizi essenziali

Adozione del Piano di Governo del Territorio articolato nel Documento di Piano, nel Piano dei Servizi e nel Piano delle Regole, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 della L.R. 11 marzo 2005 e s.m.i.

Piano dei Servizi
Relazione Generale e Catalogo della ricognizione dell’offerta dei Servizi

– Norme di Attuazione – ART. 7 COMMA 1 PUNTO B aggiungere il punto “iv”: “reti informatiche e sistemi di diffusione wireless per l’accesso a internet” e in conseguenza aggiungere il comma 9 “le installazioni funzionali alla realizzazione di reti wireless che consentano l’accesso libero e gratuito alla rete dagli spazi pubblici cittadini per la loro rilevanza per lo sviluppo economico della città.

Perché questo sia possibile è necessario contare sulla mobilitazione della rete, dal basso. Soltanto un ampio movimento potrà fare sì che questa richiesta che va contro i grandi interessi delle compagnie telefoniche sia presa in considerazione e inserita. E’ solo il primo passo per affermare il diritto a internet, al web, alla libertà di espressione.

No Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Diamo una mano a Baruffi: Wifi libero in Lombardia ( Economia Libertà Lombardia Milano ) - Il blog di Marcello Saponaro - [...] di Governo del Territorio) di Milano. Vuole che nel Piano dei Servizi sia incluso anche l’accesso libero alla rete…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *